4/12/2015

Fuoco - Sulbiate

Fuoco 
una mostra di heart-PULSAZIONI CULTURALI 
nell’ambito del progetto ELEMENTI 

a cura di Simona Bartolena e Armando Fettolini 

11 aprile – 30 aprile 2015 Sulbiate - Auditorium 
Via Dei Donatori, Sulbiate (MB)

Inaugurazione 11 aprile 2015, ore 18.30

Apertura al pubblico: lunedì dalle 15.30 alle 18.30 martedì e venerdì dalle 21.00 alle 23.00 giovedi’ dalle 10.00 alle 13.00 sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00 

Per informazioni Proloco Sulbiate, Carla della Torre 339.2694527 - dellatorre.carla@gmail.com www.associazioneheart.it info@associazioneheart.it


Opere di:

PIERRE ALECHINSKY_BERNARD AUBERTIN_ALBERTO BURRI_AUSILIO CATTANEO_ ANDREA CEREDA_AZELIO CORNI_JIM DINE e LEE FRIEDLANDER_PAOLO DOLZAN_ BRUNO FREDDI_ALBERTO GIANFREDA_STANLEY WILLIAM HAYTER_ GIOVANNI MANFREDINI_FRANCO MARROCCO_ODILON REDON GIUSEPPE SPAGNULO_GIOVANNA TORRESIN_STEVEN SPAZUK DANA VELAN_MARIA CHIARA ZARABINI

















Prosegue il percorso negli Elementi cominciato in febbraio con la mostra Acqua, ospitata dagli spazi espositivi di Palazzo Ghirlanda Silva a Brugherio. Ora è la volta del Fuoco, elemento profondamente evocativo, dall’iconografia altrettanto forte e storicamente importante di quella del suo diretto opposto che lo ha preceduto nella nostra serie di collettive. Nello spirito delle altre esposizioni del progetto, la mostra vuole offrire una serie di sguardi diversi sull’elemento protagonista, suggerendone letture e significati differenti. Il fuoco che scalda, il fuoco che brucia, il fuoco che accende di passione, quello simbolico e quello reale… Il fuoco in tutta la sua potenza ma anche nella sua dimensione effimera. Il fuoco come forza dello spirito ma anche come seduzione del corpo, come fiamma dell’intelligenza ma anche come fugacità di un’emozione destinata a consumarsi nello spazio di un attimo. Dal mito alla quotidianità, dal vero naturale all’astrazione di un sentimento, sono tanti e diversi i fuochi protagonisti di questa seconda esposizione del progetto, che vede coinvolti venti artisti dalle personalità e dai linguaggi eterogenei, italiani e stranieri, che sapranno suggerire percorsi di lettura differenti sul tema, percorsi vivi e dinamici come l’elemento cui la mostra è dedicata. 

Nessun commento: