5/28/2014

Contro il Buio / SILOS Venezia - 03.06.2014





Dice Laozi che “invece che maledire il buio è meglio accendere una candela”. 
Il 3 Giugno 2014 SILOS accenderà una candela. La sua candela. 
La sfida contro il buio raccolta da Giorgio Celiberti, Paolo Dolzan, Sarah Revoltella, Haim Ben Shitrit e Clara Weiss, si può raccontare con queste poche parole. Dal buio possiamo e dobbiamo uscire, senza lasciarci atterrire e pietrificare dalle tenebre. Anzi, utilizzandole a nostro favore. 
Immanuel Kant sostiene che “nell'oscurità l'immaginazione lavora più attivamente che in piena luce”: nelle parole di due filosofi così distanti nel tempo e nello spazio troviamo riassunto e ben spiegato il racconto di SILOS, della sua nascita, del perché sua serata inaugurale si svolga sotto il nome di “Contro il Buio”. Dall'oscurità dell'oggi, che sembra farsi ogni giorno più intensa e soffocante Silos vuole uscire, combattendo con le sue armi, quelle dell'Arte e della compartecipazione… affilando nell'ombra le spade, come dice il Manzoni… Non è grande, SILOS, ma la sua candela la accende assieme agli artisti e curatori che partecipano il suo primo appuntamento e a quelli che seguiranno nei successivi. La luce di poche candele non basta a sconfiggere le tenebre, SILOS lo sa bene, ma quella poca può bastare a trovare e fabbricare altre candele, fiaccole, lampade, fanali…mille fiamme contro il buio, mille riflessi sulle acque della laguna. 


Lao Tzu quotes: “It is better to light one small candle than to curse the darkness.” 
On 3rd June 2014 SILOS will light up one candle. It’s own candle. 
The challenge “against the dark” will bring together Giorgio Celiberti, Paul Dolzan, Sarah Revoltella, Haim Ben Shitrit and Clara Weiss, and one might tell these in a few words. We can and must leave the darkness, without being terrified and petrified thereby. Indeed, applying it to our favour. 
Immanuel Kant argues that “thru darkness one’s imagination may act more actively than thru full light”. The thoughts of the two philosophers, even thru the huge distance of time and space, can be found well explained and summarized in the story of SILOS, at its birth, because of its site specific opening “Contro il buio". Out of today’s darkness, which seems to rise intensity and suffocation day by day, SILOS wants to escape, fighting with it’s weapons: the weapons of Art and of sharing ... sharpening their swords in the shadows, as Manzoni has told... It is not great, SILOS, but its candle lights along with the artists and curators participating in this first appointment, and those that will follow in the future. The Light of a few candles is not strong enough to defeat the darkness, SILOS knows quiet good, but this small gleam is enough to find and evoke more candles, torches, lamps, lights...a thousand flames against the dark, thousands of reflections on the water of the lagoon. 

 Umberto Zampini 2014




Nessun commento: