11/09/2011

ALLA FINE Gorizia - Novembre 2011








Domenica 20 novembre 
ore 11.00/14.30
AGRITURISMO BRUMAT (DAL PEPON)

Via Montesanto, Zona industriale Casermette, Gorizia


Performance di pittura dal vivo con Paolo Dolzan e il tango argentino di Sara Ursella. Reading poetico di Alberto Princis.
Il matineè prevede interventi liberi e nudi con voce e corpo, oltre a un buffet con cucina tradizionale goriziana.

11/06/2011

Catalogo: Dolzan / La predica all'uccello - Galleria Argo, 2011


Click to launch the full edition in a new window
Publisher Software from YUDU
Articolo di Fiorenzo Degasperi (Estratto dal quotidiano "Il Trentino", 6 novembre 2011)

11/03/2011




















Articolo di Renzo Francescotti (estratto da: Trentinomese, Novembre 2011)
Il workshop ad Hangzhou (Cina) che ha coinvolto 100 artisti italiani nell'estate 2011 ed al quale ho partecipato è alla base della seguente esposizione:

SEGUENDO IL CAMMINO DI MARCO POLO 
Artisti italiani dipingono Hangzhou

Inaugurazione: sabato 19 novembre - 11.30
FONDAZIONE BEVILACQUA LA MASA
Galleria di Piazza s. Marco, 71/c
VENEZIA

20.11/30.11.2011




11/02/2011

Per divulgare l'opera del Maestro calligrafo cinese Yu Jihan in Italia, ho creato un blog che documenti le attuali e future tappe del progetto, auspicando nuove contaminazioni artistiche e culturali.


Per ulteriori informazioni cliccate il link:
http://yujihan-italia.blogspot.com/





































Paolo Dolzan e Yu Jihan, Accademia di Belle Arti, Venezia, 2011

10/10/2011






724 South 12th Street
Omaha, NE 68102
12th and Leavenworth
Admission and Parking: FREE
Phone: 402.341.7130 Fax: 402.341.9791
info@bemiscenter.org
Hours: Tuesday - Saturday 11:00 a.m. - 5:00 p.m.





















http://www.bemiscenterartsales.org/Artist-Detail.cfm?ArtistsID=3083&NewID=5548&CC=AUCTION


YU JIHAN Maestro calligrafo



Il Maestro calligrafo YU JIHAN sarà presente con una esposizione di opere presso il Castello di Pergine Valsugana, a partire dal 25 ottobre 2011. (Inaugurazione 25.10.2011 ore 18.00)
Nella giornata del 24 ottobre alle ore 21.00, presso il Teatro delle Garberie di Pergine Valsugana, in collaborazione con l'associazione di AriaTeatro, Yu Jihan incontrerà il pubblico nel corso di una conferenza dedicata all'arte calligrafica ed ai rapporti di questa con la pittura informale del secondo dopoguerra.
Il 26 ottobre alle ore 16.00, il Maestro incontrerà gli studenti nel corso di una conferenza presso l'Aula Magna dell'Accademia di Belle Arti di Venezia.

Iniziativa documentata nel catalogo: "Quaderni dell'Arci - Vol. 4".


Evento a cura di Paolo Dolzan e Maddalena Mauri, promosso da Arci del Trentino in collaborazione con:

IIC - Istituto italiano di Cultura di Shanghai
Accademia di Belle Arti di Venezia
PAT - Provincia Autonoma di Trento
Arci Pergine
AriaTeatro
CasadiTutti
 Spazio 3)5
   

9/06/2011


Dolzan
La predica all'uccello

a cura di Tommaso Decarli

Galleria Argo
II Androna B.go Nuovo - 38100 Trento
Dal 24.09 al 05.11.2011

Inaugurazione sabato 24 settembre ore 18.00

Presentazione del catalogo
e artista  in galleria.


Associazione Culturale CASADITUTTI










"L'indovinello, la donna e l'io"
Dal 03.09 al 03.10. 2011
Associazione Culturale CASADITUTTI
Via G. B. Sicheri, 5 - 38070 Stenico (TN)

Espongono:
Luisa Badino, Giovanna Bonenti,
Michele Bubacco, Giorgia Busato,
Fulvio de Pellegrin, Paolo Dolzan,
Anna Donadèl, Piermario Dorigatti,
Paolo Facchinelli, Stefano Moras.
http://www.casaditutti.jimdo.com/

8/23/2011

An Italian Portrait of Hangzhou
Return to Marco Polo’s Paradise
by Xian Zhang  from Hangzhou, China.


http://www.ganzomag.com/italian-portrait-of-hangzhou.html

It’s summer and a group of Italian painters have arrived in Hangzhou a city 200km from Shanghai and the capital of the Nan Song dynasty. Retracing the footprints of Marco Polo, who visited 700 years ago, these Italians have come to paint the city that is my hometown. On summer break from Bocconi University in Milan I joined the artists as they created works inspired by Hangzhou that will contribute to Italy’s Chinese Year of Culture.
It is the hottest time of the year in the hottest city in China, the temperature is above 35°C (95°F) and you feel like you are in a steamer. But the heat can’t stop the Italian artists from feeling like this is a “paradiso in terra” (paradise on earth), which is exactly how Marco Polo described the city.
Madalena Mauri came with her husband. This couple has found their ideal future “son-in-law” in Hangzhou. Just kidding! But they really like the Chinese guy who guided the art group. Madalena’s paintings share one thing with Chinese art – fragility. She focuses her attention on the instant demise of things, in which she recognizes the fragility of Chinese art and finds a connection to it.
After meeting so many talented young Chinese students, Madalena wants to open an art school here. The most important thing she wants to teach is the “freedom” of art. Madalena comments on the young students she met: “They have excellent painting techniques but they don’t have space to think and express.”
It’s not difficult to tell the style Madalena wants to use in her teaching. One day when she was doing a sketch in the park, a gardening girl was so interested in her painting that stood by for a while to observe. Madalena then stopped and turned to teach the girl how to paint. The girl was allowed to change everything Madalena had already put in her work. She was very involved in teaching people, or more specifically I should say, inspiring people. She encouraged the girl to do whatever she wanted on the canvas and offered her a new canvas to start another picture in the way she wanted. She gave brushes and oils as presents to the girl hoping that she could finish her first oil painting.

Madalena Mauri with her first student in China


Maurizio Diana is the eldest man in the group. In his words he is the one who has “conosciuto tante cose” (known many things). It’s the first time he is in China. Despite his age, he eagerly pursues the “enthusiasm” that he felt in China. He said he could sense the desire for progress in Chinese society and he admired what is going on in China. I mentioned to him that we are paying the price for some out-of-control development but he maintained his view that it is a phase a country needs to go through. And for Maurizio, the Chinese people’s “little sacrifice of liberty” is not a big problem. He strongly opposes the kind of life in which people work only “just so that they can reach their vacation.” In his point of view, this way of working to raise your social status can be seen as “dying before we’re dead” That’s why this painter coming from the bella vita of Italy finds the emerging China exciting and fascinating.

Maurizio with the map of Hangzhou


Paolo Dolzan is a painter who lives in Trento, Italy. He described his painting activity as masturbation. It is only for self-pleasure and he never follows his own pleasure as a way to make others happy. He defines his works as a filter of reality. When I asked why he chose to paint a river dragon but turned it into an abstract and dark image during an in-field sketch, he said:
”The dragon is an important symbol for the Chinese and it is strongly associated with Chinese culture. And then, I added my personal components into the painting. My way of working is quite gestural and emotional. I want to present the overlapping of reality with my individuality.”
Paolo observes the similarities between European paintings and Chinese writing: “Chinese poems are full of gestures which can be the source of a picture’s nutrition. The painter contemplates the subject and defines the concept he wants to present. While the painting is a flat surface, this surface is capable of accommodating the gestures. The gestural expressiveness of Chinese poems feeds the innovation of painting.” He appreciated the paintings of Qi Baishi, the maestro of Chinese painting. ”Qi’s paintings are at the same level of writing. He develops both the forms and the contents. They are like poems.“

Paolo while painting


One distinct trait of Paolo’s painting is that it clearly expresses his individual identity. This is also a major characteristic of European painting, that is, a painter’s point of view is the base of the picture. While Paolo emphasized the individuality of European culture, he still praised the team spirit of the Chinese. He described every Chinese person as one drop of water in the sea, while the whole population constitutes the “collective ocean.”
The China that Paolo actually discovered in Hangzhou is different from his perception of it before he came. He understands the difference as a “cultural distance.” When he was in Italy his impression of Chinese culture was that it is characterized by philosophy and socialism. But when he was in China, he found it hard to understand why so many aspects of Chinese culture are now focused on a drive to the future. This is a question for the Chinese as well.


A week later, Madalena, Maurizio and Paolo left Hangzhou with memories of the people they met, the food they ate and the conversations we had. Those memories will be the source of concepts for their final painting about this tour. This October, their works will be put on exhibit in Venezia and I really can’t wait to see what my city looks like in the eyes of Italian painters!

8/13/2011

Al mulino si gira

LA CADUTA
di Gianluca Di Maria

La caduta è il nuovo progetto della Jump Cut in collaborazione con la neonata VITACANESHOT.

E’ prodotto da Luigi Pepe.
Il film nasce da una sceneggiatura di Sebastiano Luca Insinga - co-produttore del film - ispirata all’opera di Albert Camus.
E’ il debutto alla regia di Gianluca Di Maria.


Il film verrà girato a Stenico, in provincia di Trento, in un vecchio mulino che oggi è la casa e l’atelier di Paolo Dolzan.
Si girerà dal 22 al 28 agosto 2011.
Il film verrà terminato entro Gennaio 2012.
 
LA TROUPE

regia Gianluca Di Maria
fotografia Jakob Stark
operatore Fabio De Felice
primo assistente László Szulyovszky 
suono in presa diretta Martin Fliri
scenografia e costumi Clarissa Serafim
aiuto regista Miriam Perricone

INFO:
http://www.produzionidalbasso.com/pdb_697.html

8/12/2011

Esposizione Shanghai: La Creazione

意大利驻上海总领事馆文化处

The Italian Government Institute of Culture
Consulate General of Italy in Shanghai
 
Istituto Italiano di Cultura, Shanghai

19th fl., The Center, 989 Changle Lu
200031 Shanghai, China
 
l’IIC Shanghai e’ lieto di annunciare  la seguente mostra:


La Creazione
12 -26 Agosto 2011
Sala Multimediale del Consolato Generale D’Italia - SHANGHAI

Reinterpretazione in chiave moderna di uno dei temi più antichi dell’umanità, ed al contempo espressione dell’estro artistico individuale.

Opere di
Marco Bertinelli, Gabriela Bodin, Claudia Corò, Maria Di Cosmo, Andrea Del Sole, Paolo Dolzan, Marina Haas, Fabio Mariani, Maddalena Mauri, Adriana Pinosanu, Paolo Rovegno, Carlo Scialdone,Cosimo Tiso, Xin Yu. 
 

8/06/2011

Dolzan in Cina

Seguendo il Cammino di Marco Polo: 100 artisti italiani dipingono Hangzhou
Assoartisti (Roma) / Hangzhou culture and entertainment brands Association
28 Luglio-4 Agosto 2011

 Museo Arte Moderna e scrittura, Hangzhou
 Hangzhou






















 Scuola di scrittura, Hangzhou
















Vecchio mercato, Hangzhou

Quartiere antico, Hangzhou

















 Shangai


Organizzata dall’Hangzhou Cultural Brand Promotion Organization di Hangzhou (provincia dello Zhejiang), nell’ambito dell’interscambio artistico tra Cina e Italia, l’iniziativa «Seguendo il Cammino di Marco Polo: artisti italiani dipingono Hangzhou» è stata presentata il 7 maggio dal curatore Carmine Siniscalco con Paolo Sabbatini, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai, e Laura Fincato, delegato del Comune di Venezia. L’iniziativa prevede il soggiorno di 100 artisti italiani che, ospiti nella città cinese a gruppi di 10 ogni 15 giorni, devono realizzare due dipinti dedicati alla «Venezia d’Oriente». Da novembre le 200 opere saranno esposte alla Casa dei Tre Oci di Venezia e a Hangzhou.

(Da Il Giornale dell'Arte numero 310, giugno 2011)










7/25/2011

Catalogo Dolzan

Presto sarà dato alle stampe un volume che raccoglie il mio lavoro:

DOLZAN opere 1996-2011
pgg. 198 / Dipinti, grafiche, sculture














Chi è interessato può prenotare una copia (al prezzo di 30 euro, numerata e firmata)  scrivendo a:
associazionespazio27@yahoo.it

















Lupa capitolina, cm140x200, acrilico e tempera su tela, 2011

7/13/2011

Una rotonda sul male (performance 12.07.2011 Decarli/Dolzan, Castello di Pergine)



 













Indice cefalico orizzontale (I.C.): è dato dal rapporto centesimale tra il massimo diametro longitudinale (diametro trasverso massimo) e il massimo diametro trasversale (diametro antero-posteriore massimo). Raramente ha valore superiore a 90 o inferiore a 70. Sulla base dell’I.C. i crani si classificano in:
Dolico cranici: I.C. < 75
Mesocranici: I.C. 75-80
Brachicranici: I.C. > 80

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
Indice verticale (vertico-longitudinale) (I.V.): esprime l’altezza del cranio relativamente alla sua lunghezza. In base al suo valore i crani si classificano in:
Camecranici (o platicefali): I.V. < 70
Ortocranici: I.V. 70-75
Ipsicranici: I.V. > 75













Indice facciale totale (I.F.): esprime il rapporto centesimale tra l’altezza e la larghezza della faccia (diametro bizigomatico). In base al suo valore i crani e le facce sono classificati in:

Euriprosopi: I.F. < 85 (facce corte e larghe).
Mesoprosopi: I.F. 85-90 (facce medie).
Leptoprosopi: I.F. > 90 (facce lunghe e strette).













Indice nasale (I.N.): stabilisce il rapporto centesimale tra la larghezza dell’apertura nasale e l’altezza del naso.In base al suo valore i crani sono classificati in:
Leptorrini: I.N. < 70 (naso stretto).
Mesorrini: I.N. 70-85 (naso medio).
Platirrini: I.N. > 85 (naso largo).

Indice orbitario (I.O.): esprime il rapporto centesimale tra l’altezza orbitaria massima e la larghezza orbitaria massima.














































7/05/2011


IL VELO DELLA SPOSA

Forte Marghera, padiglione 35


Inaugurazione: venerdì 8 luglio a FORTE MARGHERA
– VENEZIA/MESTRE – Via Forte Marghera 30


Periodo: 8 luglio-6 agosto 2011 
Giorni di apertura: dal mercoledì alla domenica, ore 12.00-18.00


In data 29 luglio, dalle ore 18.00 è previsto un incontro collettivo fra artisti, critici e pubblico sulle tematiche dell’esposizione.


Artisti partecipanti:


GIUSEPPE FANTINATO – FRANCESCA ZUCCA
MATTIA SERRA – TANIA TOMASI
PAOLO DOLZAN – FEDERICA MONTESANTO
GIUSEPPE VIGOLO – ELENA BOVO
GIACOMO MODOLO – BEATRICE CESTARI
ALBERTO BALLETTI – SILVIA GABARDI
GIULIANO GUATTA – LAURA CANGELOSI
PETER KANETSCHEIDER – VANESSA MILAN

7/03/2011

UNA ROTONDA SUL MALE
Performance di
Tommaso Decarli / Paolo Dolzan
(omaggio a Cesare Lombroso)

Martedi 12 Luglio 20.30 Castello di Pergine
Pergine Valsugana (TN)



1. Se un possibile stupratore? un potenziale assassino?
Scoprilo subito con una semplice misurazione!
2. Madre! Tuo figlio sarà un grassatore? E tua figlia una meretrice?
Non aspettare, in pochi minuti avrai la risposta!
3. Ai primi dieci microcefali che si presentano verrà offerto un simpatico gadget!
4. Calcola il tuo indice craniometrico!
5. Forse sei un necrofilo ma non sai di esserlo!
6. La tua fronte è un libro aperto per noi!
7. Sei un coprofilo? Fai outing con il nostro aiuto!
8. sottoscrivi la nostra proposta: "Dona il tuo corpo alla scienza!".

6/13/2011

Inaugurazione CASADITUTTI


11 Giugno 2011 si è inaugurato un nuovo spazio artistico e culturale a Stenico (TN).


 Siamo un gruppo di cittadini che hanno deciso di creare uno spazio no-profit destinato a quanti vogliano condividere il desiderio di aggregazione sociale per favorire la fioritura di eventi culturali e ricreativi nati dalla collaborazione spontanea, in alternativa alle soluzioni verticaliste istituzionali.


In quest'ottica riteniamo sia possibile contribuire nel nostro piccolo alla maturazione di una coscienza popolare capace di vagliare con maggiore sensibilità critica lo scenario politico, mediatico e culturale dei nostri tempi.