1/06/2009

Marcello Pirro / Variazioni sul tema



Riporto di seguito i versi del poeta e artista Marcello Pirro, tratti dal libro realizzato con lui nel 2001 e intitolato Ipotesi, la storia burrascosa di un dialogo generazionale, tra geriatria e pediatria, come Pirro amò definirla.



Parigi-Venezia 1999/2000

Variazioni sul tema



Se fiutare il dolore come fosse tabacco
Fosse la soluzione
Avrei risolto molti problemi
Soprattutto il mio e il vostro.


Un giorno sarà quel giorno
Fiuterò il dolore come fosse tabacco
E sarà la fine
Fiuto come un cane da caccia
La beccaccina
Fiuto il dolore come fosse tabacco.


Era venerdì, forse no, dell'anno non ricordo
A Parigi ero a Venezia
La Senna il Canal Grande
Il canale della Giudecca la Loira
Erano barche le barche
Cercavo le gondole
Dovevo venire a Parigi per sentirti vicina
Per voler tornare.


Le tue pietre umide e sudaticce
L'odore marcescente dei canali
La sinuosità impagabile dei rii
Le luci le ombre le calle complici
Lo sforzo doloroso dei reumi al remo
Tra amori e dissapori mi riconducono
A te Venezia
Da figlio ribelle e amoroso.


Occhi di cielo-mare
amore quanto mi costi
Se ancora tra risa isteriche e ortiche
Ti cerco per l'ultimo saluto


E' amore questo che mi ricatta
Quello che scalda il ferro e lo modifica
Che cerca tra il filo e il filo spinato
Il bocciolo mai sfogliato
Quel polline che il miele di marzo
Preannuncia.


Quell'alveo tra corpi putrescenti
Negli occhi liquorosi dei sofferenti
In quelli cisposi e assenti dei vecchi
Nelle rughe mai chiarite delle fronti
Quello è disperatamente amore-
Amore si chiama.


Farò anche questo mon amour
Per amore
Se la disperazione busserà alla porta
Lancerò una moneta contro il muro
E palmo dopo palmo conterò i giorni a venire.


Il mio vecchio cane mai stato alla catena
Non ulula più alla luna piena frasi d'amore
E' sparito chissà doce per non far pena-
Vorrei fosse così anche per me:
morire lontano perchè nessuno sappia
di quando la vita mi teneva alla catena.
















Marcello Pirro è nato nel 1940 ad Apricena del Gargano, in Puglia.

Si è formato culturalmente a Milano. Ha vissuto quasi 4o anni a Venezia, tra Milano e Pavia. Ora vive a Ravenna. Ha pubblicato poesie che sono state pubblicate in molti Paesi, illustrate da H. Richter, Fontana, Guidi, Kemey, Scanavino, Dova, Crippa, Pozzati, Bendini, Vedova, Guttuso, Migneco, Vespignani... con questi ha intrattenuto rapporti di amicizia e di lavoro nel corso degli anni.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

good start

Emanuele Matteo Pirro ha detto...

Nato nei marmi di Apricena ha vissuto a Venezia poi tra Milano e Pavia per fine a Ravenna 'mente sopraffina anche se ai più poteva sembrare supponente.