1/26/2009

A Lucio Solari


Lucio Solari

Per conservare e diffondere la sua opera, sto avviando il progetto che ricordi l'amico Lucio. E' mia intenzione organizzare una mostra e pubblicare un catalogo per raccogliere i suoi dipinti, i disegni, gli scritti, le sue apprensioni e inquietudini che mi auguro, almeno, sia riuscito a lasciare in questo mondo. Chiunque leggendo queste righe fosse interessato alla cosa e volesse in qualche modo collaborare, non esiti a contattarmi via post o mail (associazionespazio27@yahoo.it).


Tabacco e vino pensando a Lucio, cm215x190, 2008

4 commenti:

L. ha detto...

Gli anni a Venezia da oggi si scontrano violentemente
con il mio presente.
Credevo persino di averli rimossi. O vissuti solo come si vivono i film, i libri...
Invece non riesco a non pensare a Lucio. Tutto è ritornato e sono passati dieci anni.
Solo che tutto è ritornato nel modo peggiore e forse solo ora riesco a dare un senso a molte cose.
"Dove sei?" mi sono ripetuto in questi anni mentre ero impegnato a vivere.

Lucio. Anima intensa.


L.T.

kali ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
kali ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
kali ha detto...

Attraverso il mare della quantità e delle distrazioni materialiste, penso alla vita, che è sovente curva traditrice, e i ricordi riaffiorano dalla Laguna a me cara, in quegli anni d'inizio avventura con l'Arte, intensi, con persone intense e difficili e grandi, ci si guardava male e bene, con affetto e curiosità, solidali e curiosi, diversi dagli altri, gli altri non erano nella questione dell'Arte, o fortunati loro, arrovellarsi e di continuo e grandi amicizie, dove fra tante anime senza nessun corpo affioravano intensi pochi compagni. Persone speciali, persone importanti nel mondo perchè hanno un senso. Lucio ti conoscevo poco, timido e colto, con il ciuffo castano e un sorriso profondo. I segni riaffiorano, come a voler strappare il ricordo. E.D.C.